La logistica di ritorno movimenta i prodotti dalla naturale destinazione finale (clienti, punti di vendita) a ritroso lungo la catena di distribuzione fino al produttore iniziale o ad un nuovo soggetto della catena originaria.

Le attività di logistica di ritorno sono, in estrema sintesi, il recupero e la raccolta dei resi, il trasporto, la ricezione e lo smistamento del ritorno (ad esempio, l’invenduto in un punto vendita retail).

 

Quali le differenze esistenti tra la logistica diretta e la logistica di ritorno?

Argomento

Logistica diretta

Logistica di ritorno

Previsione della domanda

Lineare

Difficile

Qualità del prodotto

Uniforme

Non uniforme

Tipo di imballo

Uniforme

Non uniforme/ danneggiato/ inesistente

Tipo di flusso

One-to-many

Many-to-one

Possibilità di identificare l’origine dei flussi

Facile

Difficile

Importanza attribuita alla velocità di trasporto e consegna

Elevata

Non elevata

Tracciabilità del prodotto

Piena

Ridotta

(assente durante l’uso)

Gestione del magazzino

Ottimizzata

Difficile

Per un audit della logistica di ritorno nella tua azienda, contattaci.